Passa ai contenuti principali

Haruki Murakami - TOKYO BLUES, NORWEGIAN WOOD

TITOLO: Norwegian Wood, Tokyo Blues
AUTORE: Haruki Murakami
EDITORE: Einaudi
PAGINE: 379
12,00 €
VOTO:

Haruki Murakami nasce a Kobe nel 1949 e si laurea a Tokyo con una tesi sul viaggio nel cinema americano. Per molti anni gestisce un jazz bar w nwl 1979 vince il premio Gunzo con il suo libro d'esordio, Ascolta la canzone del vento. Oltre a scriveree numerosi romanzi e racconti, traduce importanti autori americani, tra i quali Fitzgerald, Irving e Carver.






Hai presente quella scatola di latta con i biscotti assortiti? Ci sono sempre quelli che ti piacciono e quelli che no. Quando cominci a prendere subito tutti quelli buoni, poi rimangono solo quelli che non ti piacciono. È quello che penso sempre io nei momenti di crisi. Meglio che mi tolgo questi cattivi di mezzo, poi andrà tutto bene. Perciò la vita è una scatola di biscotti.

Watanabe è un giovane ventenne alle prese con la sua vita all’università e con l’amore. Fa scelte sbagliate, segue amicizie e persone che con il tempo perdono significato, ma la costante in lui è cogliere l’occasione, non lasciarsi mai sfuggire il momento giusto per legarsi a qualcuno.

“Tanto tempo fa, Kizuki, tirasti una parte di me nel mondo dei morti. Adesso Naoko se n’è portata un’altra. A volte ho l’impressione di essere diventato il custode di un museo. Un museo vuoto, senza visitatori, a cui faccio la guardia solo per me.”

Le esperienze della vita sono sempre diverse, a volte allegre, e altre tristi, e sofferenti.. e così Watanabe ha vissuto le sue, affrontando la morte di un amico e di un amore …  un amore che lo ha fatto vivere con sensazioni nuove, crescere con fortezza  donandogli un briciolo di saggezza per continuare a riempire le sue giornate di semplicità e allo stesso tempo di unicità.

Watanabe ha avuto una vita piena di emozioni, amicizie, scherzi e amori. Ha riso e scherzato del suo compagno di stanza Sturmtruppen, con i suoi esercizi di ginnastica con la radio, ha ammirato il suo migliore amico Kizuki, ha sfruttato e ha adorato il suo compagno di università che gli ha permesso di godere di alcuni privilegi,  è rimasto incastrato e bloccato tra due ragazze, Naoko e Midori, che gli hanno regalato attimi irripetibili, pieni di gioia, affetto e che lo hanno fatto sentire bene e ben voluto.


Il riassunto di questo libro è venuto diverso dal solito, diverso da come scrivo io. Il fatto è che mi è impossibile ricordare il libro come dei fatti separati, ma più come personaggi.

Mi spiego: sono rimasta così coinvolta dal libro, che ormai ripenso alla storia e vedo i personaggi come se fossero davanti a me, e non riesco a pensare solamente alla storia..


È un libro particolare, che raccoglie una cultura diversa, e briciole di filosofia e spesso di erotismo. Ma l’importante non credo sia questo, ma il significato che il libro in sé lascia: VIVERE LA VITA OGNI ISTANTE, SEMPRE E COMUNQUE.

Il protagonista stesso, Watanabe, si lascia sfuggire periodi della sua vita racchiuso come in una bolla, incapace di sentire e comunicare con l’esterno, ma ogni volta che ricomincia a vivere come prima, si attornia di emozioni forti e indimenticabili.

Non ho letto altre recensioni su questo libro, per non lasciarmi influenzare, immaginando che le opinioni su questo libro siano più che contrastanti.. come ho detto prima, il libro narra parte della cultura giapponese, che chiaramente è diversa dalla nostra,  e comprendo benissimo che alcuni lettori non riescano a immergersi in questa cultura e in questi modi strambi e diversi di fare.
Perciò lo consiglio a tutti: per cercare di capire altri popoli vicini a noi e per leggere un libro diverso dai soliti :)

Post popolari in questo blog

FOLLI FOLLIE #2

Alla fine, il post della settimana scorsa è diventata una rubrica :)
Oggi, per festeggiare un po' il compleanno della nostra Rossella, siamo state in città: lei ha ricevuto 3 libri in regalo, e ne abbiamo comprati altri... Ma non mancano neanche una valanga di ebooks che ci hanno inviato delle case editrici...
Libri cartacei

Il 12 giugno l'autrice, Sara Rattaro, sarà alla Feltrinelli di Verona, per cui ho subito cercato di prenderlo, così potrò avere l'autografo, e magari anche una foto! :)
Di Matteo Meffucci, cantante degli Zero Assoluto è usciro da pochi mesi il suo nuovo libro "La traiettroia casuale dell'amore" e da inguaribile romantica, non h potuto non pendermi già dal titolo e dalla copertina e così...era già tra le mie braccia pronto per andare alla cassa XD 
Uno dei primi libri di Conano Doyle nel nuovissimo formato tascabile Newton.La cosa impressionante di questo libro è...che costa solo 0.99 euro! un affare! per chi vuole conoscere Conan Doyle d…

E Hemingway - Le Nostre Parole

LE NOSTRE PAROLE è il nome che abbiamo dato al nostro blog.
Non è stata una scelta banale, e neanche una decisione spinta dalla disperazione.
L'abbiamo scelto perché con le nostre parole volevamo riempire questo spazio virtuale e scambiare opinioni con le vostre parole.
In realtà, però, non abbiamo mai espresso completamente la nostra opinione di ciò che leggiamo, un po' perché gli argomenti sono vasti e i libri lunghi, e un po' perché non ci abbiamo mai pensato davvero.
Vogliamo cominciare, quindi, con questa rubrica a cadenza indeterminata, in cui commentiamo poesie o citazioni che ci hanno colpito e fatto riflettere.


Un paio di ore fa stavo scuriosando su internet, e, immagino come molti di voi, sono capitata su quest'immagine (la condivido qui sotto). Oltre al fatto che conoscevo questo disegno di Paula Bonet, artista che stimo moltissimo, mi sono soffermata un paio di secondi per la frase.


Sono subito andata a cercare su internet di cosa si trattasse, dal momento …

Rosamunde Pilcher - SOLSTIZIO D'INVERNO

AUTORE: Rosamunde Pilcher TITOLO: Solstizio d'inverno EDITORE: Mondadori PAGINE: 538 nuova edizione 10,50€ VOTO: 7/10 Rosamunde Pilcher nata Scott (Cornovaglia, 1924), ha lavorato al Foreign Office e, durante la guerra, si è arruolata come ausiliaria della Marina Militare, prestando servizio a Ceylon. Tornata in patria, si è trasferita in Scozia, dove tuttora vive. Nel 1946 ha sposato Graham Hope Pilcher, assumendo il nome con cui è conosciuta in tutto il mondo come una delle più amate autrici di storie romantiche. Ha iniziato a scrivere giovanissima, pubblicando nel 1949 i primi racconti, Half-way to the Moon, con lo pseudonimo Jane Fraser e nel 1955 A Secret to Tell, il primo romanzo pubblicato con il suo nome. Del 1987 è il grande successo di I cercatori di conchiglie. Grandi bestseller sono stati anche Settembre (1990), Ritorno a casa (1995) e Solstizio d'inverno (2000), con il quale ha detto addio all'attività letteraria. Dalle sue opere sono stati tratti circa ottanta film…