Passa ai contenuti principali

Oggi mi sa che muoio - Jole Severi Silvestrini

AUTORE: Jole Severi Silvestrini

TITOLO: Oggi mi si che muoio

PAGINE:260

STAMPA: 2011

CASA EDITRICE: Mondadori

PREZZO: 16 euro

VOTO: 8/10


"Dal grande falò acceso un'ora fa non è rimasta che un'esile fiamma il cui bagliore rischiara a malapena il viso della ragazza seduta a terra di fronte a me."

Pietro ha diciotto anni, una famiglia benestante, maglioni puliti, la macchina del papà da usare quando serve. Vive a Roma in uno dei quartieri centrali, di quei quartieri con macchine di alta cilindrata e motorini nuovi ogni giorno.
Jasmina ha quindici anni, una famiglia che vive di espedienti. La sua Roma è quella del quartiere popolare di Tor Bella Monaca.  Ed è qui che i due ragazzi si incontrano, in un centro di volontariato che assiste la gente del quartiere, indipendentemente dalle origini o dal colore della pelle. Pietro si ritrova a condurre un piccolo laboratorio di scrittura per bambini insieme a Jasmina. E di lei si innamora perdutamente. I loro mondi sono lontani, paiono inconciliabili. I contrasti tra le famiglie, così diverse, e tra le rispettive comunità, costringono i due ragazzi a vivere clandestinamente la loro passione.


Questo libro l'avevo iniziato 2 anni fa, ma tra una cosa e l'altra, l'ho posato sulla libreria ed è rimasto lì. Poi un mese fa l'ho ripreso a leggere e... l'ho finito in pochissimo tempo.. forse dovevo solo crescere un pò per capire meglio il messaggio che voleva dare l'autrice.

Non è semplice capire certe realtà: quando i genitori e le persone che ti stanno accanto cercano di proteggerti, non ti fanno vedere quello che realmente c'è, ma ti fanno vivere in una favola, dove tutto è semplice, dove basta chiedere e tutto è dato, e dove l'amore per una persona è semplice da vivere. Invece quando ti scontri con una nuova cultura tutto questo cambia: l'amore e gli affari sono collegati con un filo così forte che sembra impossibile separarli.

Come nel caso della storia di questo libro Jasmina, di cultura Rom, è promessa sposa ad un ragazzo del suo popolo. É costretta dai genitori e da tutta la comunità, e nessuno può liberarla da questa vita già segnata prima di essere vissuta.
Pietro, però, non lo capisce e cerca in tutti i modi di trovarla e di spiegarle che, l'amore è vivere, e non è una costrizione.

É stato bello vedere la maturazione di Pietro pagina dopo pagina, prima accecato dalla bella vita romana, poi dall'amore per Jasmina. La sua maturazione capitolo dopo capitolo lo trasformano dal classico ragazzo ricco ad un ragazzo con la testa sul collo, capace di porteggere chi ama, e di dare una mano anche a chi ha meno di lui.

I pregiudizi contro le varie culture diverse dalla proprio è il fulcro di questo libro, che evidenzia come gli adulti sono contro il cambiamento e l'integrazione. Non tutti sono cattivi: c'è chi anche lavora e da una mano a tutti senza distizione di pelle, colore, razza.  


Post popolari in questo blog

FOLLI FOLLIE #2

Alla fine, il post della settimana scorsa è diventata una rubrica :)
Oggi, per festeggiare un po' il compleanno della nostra Rossella, siamo state in città: lei ha ricevuto 3 libri in regalo, e ne abbiamo comprati altri... Ma non mancano neanche una valanga di ebooks che ci hanno inviato delle case editrici...
Libri cartacei

Il 12 giugno l'autrice, Sara Rattaro, sarà alla Feltrinelli di Verona, per cui ho subito cercato di prenderlo, così potrò avere l'autografo, e magari anche una foto! :)
Di Matteo Meffucci, cantante degli Zero Assoluto è usciro da pochi mesi il suo nuovo libro "La traiettroia casuale dell'amore" e da inguaribile romantica, non h potuto non pendermi già dal titolo e dalla copertina e così...era già tra le mie braccia pronto per andare alla cassa XD 
Uno dei primi libri di Conano Doyle nel nuovissimo formato tascabile Newton.La cosa impressionante di questo libro è...che costa solo 0.99 euro! un affare! per chi vuole conoscere Conan Doyle d…

E Hemingway - Le Nostre Parole

LE NOSTRE PAROLE è il nome che abbiamo dato al nostro blog.
Non è stata una scelta banale, e neanche una decisione spinta dalla disperazione.
L'abbiamo scelto perché con le nostre parole volevamo riempire questo spazio virtuale e scambiare opinioni con le vostre parole.
In realtà, però, non abbiamo mai espresso completamente la nostra opinione di ciò che leggiamo, un po' perché gli argomenti sono vasti e i libri lunghi, e un po' perché non ci abbiamo mai pensato davvero.
Vogliamo cominciare, quindi, con questa rubrica a cadenza indeterminata, in cui commentiamo poesie o citazioni che ci hanno colpito e fatto riflettere.


Un paio di ore fa stavo scuriosando su internet, e, immagino come molti di voi, sono capitata su quest'immagine (la condivido qui sotto). Oltre al fatto che conoscevo questo disegno di Paula Bonet, artista che stimo moltissimo, mi sono soffermata un paio di secondi per la frase.


Sono subito andata a cercare su internet di cosa si trattasse, dal momento …

Rosamunde Pilcher - SOLSTIZIO D'INVERNO

AUTORE: Rosamunde Pilcher TITOLO: Solstizio d'inverno EDITORE: Mondadori PAGINE: 538 nuova edizione 10,50€ VOTO: 7/10 Rosamunde Pilcher nata Scott (Cornovaglia, 1924), ha lavorato al Foreign Office e, durante la guerra, si è arruolata come ausiliaria della Marina Militare, prestando servizio a Ceylon. Tornata in patria, si è trasferita in Scozia, dove tuttora vive. Nel 1946 ha sposato Graham Hope Pilcher, assumendo il nome con cui è conosciuta in tutto il mondo come una delle più amate autrici di storie romantiche. Ha iniziato a scrivere giovanissima, pubblicando nel 1949 i primi racconti, Half-way to the Moon, con lo pseudonimo Jane Fraser e nel 1955 A Secret to Tell, il primo romanzo pubblicato con il suo nome. Del 1987 è il grande successo di I cercatori di conchiglie. Grandi bestseller sono stati anche Settembre (1990), Ritorno a casa (1995) e Solstizio d'inverno (2000), con il quale ha detto addio all'attività letteraria. Dalle sue opere sono stati tratti circa ottanta film…