Passa ai contenuti principali

Flavio Dionigi, IL GENTILUOMO DI MEZZANOTTE

TITOLO: Il gentiluomo di mezzanotte
AUTORE: Flavio Dionigi
EDITORE: Gruppo Albatros
PAGINE: 126
13.90 euro
VOTO: 9.8/10
 


 Flavio Dionigi è nato il 5 gennaio del 1994 a Verona e vive a Grezzana (VR). Il gentiluomo di mezzanotte-L'ombra del pittore di Parigi è la sua prima pubblicazione.
 
 
  
  Maxim, un pittore del novecento, è un giovane molto egocentrico e sicuro di sé. É un ateo e ha un rapporto con Dio indefinibile, tra l'invidia della sua onnipotenza e la voglia di essere al suo pari.
 
"Qualsiasi cosa che sviluppi una certa concezione di pensiero, un'ideologia, un dibattito: ebbene, quello è un dio. Io sono il Dio di me stesso. Io sono l'arte di me stesso."
 
Il pittore si trova in una piovosa e bigia sera, dopo essersi ubriacato, a picchiare un prete, François, e ad invocare quel suo Dio si scendere e di affrontarlo.. ma subito, secondo lui codardamente, non si fa vedere. Non manda alcun segno.
Ma poi arriva, e Maxim comincia a rendersi conto della sua influenza. La sua influenza su se stesso, l'uomo che considerava impenetrabile, un attore nato, capace di mascherare persino a sé le proprie emozioni.
  
"La fame si sazia con il cibo, la sete con tè e gin, l'amore con il sesso, ma cosa si da in pasto all'arte? Qual è il nutrimento del nostro pensiero? Cosa appaga il nostro essere senzienti, ragionevoli e intellettualmente acculturati? Per me è la pittura, l'abitudine di dipingere, che mi da modo di imprimere eternamente ciò che di meraviglioso resta nel mondo."

Il libro tratta tutti questi argomenti.
L'amore, la passione e l'attrazione che prova verso Silvia Botticelli, la Bellezza e modella famosissima italiana, inizio di un periodo particolare per Maxim e fine della sua spensieratezza.
L'arte, in quanto Maxim stesso è un pittore, e come tale ammira grandi pittori del suo secolo. Adora la pittura, che lui stesso definisce sua grande passione.
Il mondo e tutto ciò che ruota attorno ad esso, il mistero che avvolge l'uomo, creatura caratterizzata da incertezza, impulsività e da continui e repentini cambiamenti.

"Senz'amore saremo solo l'ignobil parte di un magnifico dipinto."

É un secondo Oscar Wilde, con descrizioni particolareggiate nei pensieri contorti e complicati del protagonista, dei paesaggi tetri e cupi, ma allo stesso tempo radiosi e speranzosi, con una punta di Edgar Allan Poe caratterizzante i momenti di suspance e di riflessione interiore di Maxim.
126 pagine ricche di importanti riflessioni, di pensieri profondi sull'uomo, sulla fedeltà e sul proprio credo.
126 pagine lette con concentrazione, passione e voracità.
Mi è piaciuta molto la figura di Augustus, che sopra non ho citato per non annunciare nulla. Dico solo: è un personaggio che appare alla fine del libro, ma di fondamentale importanza per la vita di Maxim, che diventa un uomo comprensivo, accogliente e impara ad accettare la vita per quello che è: un dono. Un dono non solo per se stessi, ma anche per gli altri.

Lo consiglio a chi è piaciuto "Il ritratto di Dorian Gray", perché è simile, ma non troppo,
a chi ha voglia di leggere un libro diverso dagli altri, un libro non commerciale, scritto per voglia personale,
a chi desidera cambiare persona e isolarsi in un altro mondo per un po'.

Ricordatevi di questo libro e di questo autore... ci saranno delle sorprese mooltoo carine tra un po'!=)


Commenti

  1. Lettura molto interessante, molto mio genere. Non lo conoscevo, grazie di averne parlato ^.^!!! Molto carino il vostro blog, scusate se mi permetto, provate a cambiare il tema, è un pochino faticoso per gli occhi leggere, quindi rischiate che il visitatore vada via, meglio usare uno sfondo a tinta unita, almeno dove scrivete i post... scusate ancora se mi sono permessa :* Mi iscrivo volentieri, se vi va di ricambiare, ne sarei molto contenta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di niente! comunque, tranquilla e anzi, grazie per il consiglio!=)ricambiamo e arriviamo subito!=)

      Elimina
  2. ....finalmente sono riuscita a leggerlo, e si mi è piaciuto moltissimo!!!
    "senz'amore saremo solo l'ignobil parte di un magnifico dipinto"
    Grazie Veronica!! un abbraccio
    Anzi Vi abbraccio tutte e due,in blog è veramente bello, BRAVE!!!:)
    zia Titty :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero ti è piaciuto?! :) Sono felicissima! :)

      Grazie, zia! :)

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

FOLLI FOLLIE #2

Alla fine, il post della settimana scorsa è diventata una rubrica :)
Oggi, per festeggiare un po' il compleanno della nostra Rossella, siamo state in città: lei ha ricevuto 3 libri in regalo, e ne abbiamo comprati altri... Ma non mancano neanche una valanga di ebooks che ci hanno inviato delle case editrici...
Libri cartacei

Il 12 giugno l'autrice, Sara Rattaro, sarà alla Feltrinelli di Verona, per cui ho subito cercato di prenderlo, così potrò avere l'autografo, e magari anche una foto! :)
Di Matteo Meffucci, cantante degli Zero Assoluto è usciro da pochi mesi il suo nuovo libro "La traiettroia casuale dell'amore" e da inguaribile romantica, non h potuto non pendermi già dal titolo e dalla copertina e così...era già tra le mie braccia pronto per andare alla cassa XD 
Uno dei primi libri di Conano Doyle nel nuovissimo formato tascabile Newton.La cosa impressionante di questo libro è...che costa solo 0.99 euro! un affare! per chi vuole conoscere Conan Doyle d…

E Hemingway - Le Nostre Parole

LE NOSTRE PAROLE è il nome che abbiamo dato al nostro blog.
Non è stata una scelta banale, e neanche una decisione spinta dalla disperazione.
L'abbiamo scelto perché con le nostre parole volevamo riempire questo spazio virtuale e scambiare opinioni con le vostre parole.
In realtà, però, non abbiamo mai espresso completamente la nostra opinione di ciò che leggiamo, un po' perché gli argomenti sono vasti e i libri lunghi, e un po' perché non ci abbiamo mai pensato davvero.
Vogliamo cominciare, quindi, con questa rubrica a cadenza indeterminata, in cui commentiamo poesie o citazioni che ci hanno colpito e fatto riflettere.


Un paio di ore fa stavo scuriosando su internet, e, immagino come molti di voi, sono capitata su quest'immagine (la condivido qui sotto). Oltre al fatto che conoscevo questo disegno di Paula Bonet, artista che stimo moltissimo, mi sono soffermata un paio di secondi per la frase.


Sono subito andata a cercare su internet di cosa si trattasse, dal momento …

Oggi mi sa che muoio - Jole Severi Silvestrini

AUTORE: Jole Severi Silvestrini

TITOLO: Oggi mi si che muoio

PAGINE:260

STAMPA: 2011

CASA EDITRICE: Mondadori

PREZZO: 16 euro

VOTO: 8/10

Jole Severi Silvestrini, medico e scrittrice, è nata e vive a Roma, dove lavora per il servizio di Medicina Solidale di Tor Bella Monaca. Pronipote di uno dei primi emigranti italiani in America, ha vissuto lei stessa lunghi periodi negli Stati Uniti, e sa cosa vuol dire sentirsi "gente di passaggio".
"Dal grande falò acceso un'ora fa non è rimasta che un'esile fiamma il cui bagliore rischiara a malapena il viso della ragazza seduta a terra di fronte a me."
Pietro ha diciotto anni, una famiglia benestante, maglioni puliti, la macchina del papà da usare quando serve. Vive a Roma in uno dei quartieri centrali, di quei quartieri con macchine di alta cilindrata e motorini nuovi ogni giorno. Jasmina ha quindici anni, una famiglia che vive di espedienti. La sua Roma è quella del quartiere popolare di Tor Bella Monaca.  Ed è qui…